domenica 8 marzo 2009

HP 550 con linux :)

Grazie ad un amico ho avuto modo di provare un HP 550 e quindi scrivere un piccola recensione di questo buon portatile che tutto sommato costa poco più di un netbook ma è un vero pc.
Le caratteristiche tecniche sono:
  • Processore: Celeron 550 2GHZ (non supporta cpu scaling e estensioni per la virtualizzazione)
  • RAM: 1GB DDR2
  • Disco: 160GB Sata (come molti portatili di fascia medio bassa a 5400rpm)
  • DVD: masterizzatore dvd
  • Wireless e ethernet: intel
  • VGA: Intel GMA x3100
Il portatile si strova in vendita privo di sistema operativo a diversi prezzi, il più basso che ho trovato sono i 278,50 euro iva inclusa fatto da futek s.r.l. di Roma.
Ho testato questo notebook con archlinux è la compatibilità è stata ottima, il supporto per la rete wired è incluso nel kernel, la wireless funziona tranquillamente col modulo ath5k e per quanto riguarda xorg basta utilizzare per scheda video il driver intel.
Le performance sono ottime anche con gli effetti desktop di kde4 attivi e il composite abilitato (trasparenze e affini) anche durante operazioni pese come la compilazione. La durata della batteria si aggira intorno alle 2 ore e qualcosa di lavoro effettivo il case è minimale ma elegante (come tutta la serie businness di hp).
Allego un video registrato con xvidcapture, che col composite fa a cazzotti e rallenta un po' l'ambiente e una compilazione attiva, che mostra come il desktop risponda bene anche durante una situazione di stress.

In conclusione un buon portatile entry level che con linux da il massimo :)
Per gli amanti del fast boot time ho fatto una prova con utente che viene loggato in automatico in due configurazioni desktop
leggero: slim, wmaker
peso: kdm, kde4
il sistema avvia i seguenti demoni:
syslog-ng dbus iptables crond alsa wicd hal
configurazione
nella configurazione desktop leggero siamo davanti la scrivani di wmaker in 24 secondi dall'accensione del portatile, kde4 e kdm ci mettono di più e si va sui 45 secondi (quasi il doppio). C'è da dire che nella configurazione con kde il dm carica moltè più cose tipo una systray con wicd-client, mixer, appunti e il Korganizer, applet durata batteria più vari plasmoidi sul desktop tipo l'orologio, il calendario, etc, .. mentre window maker carica solo l'orologio e il wmbattery.

6 commenti:

genesis ha detto...

Ottimo portatile.
Lo consiglierò ad un amico che sta cercando un notebook economico...
Grazie

Daniele ha detto...

Ciao. Anch'io ho questo portatile, ma dall'output di lspci mi risulta che la scheda wireless è una BCM4312 Broadcom.

michelangelo giacomelli ha detto...

Ho un pò investigato e seconda dei modelli varia leggermente l'hard disk e la scheda wireless (fonte dirattamente dal sito dell'hp)
per chi avesse un Broadcom la procedura è leggermente più complessa ma di facile soluzione, per quanto riguarda archlinux:
http://wiki.archlinux.org/index.php/Broadcom_BCM4312

michelangelo giacomelli ha detto...

come riporta il sito hp:
Tecnologie wireless:
Intel a/b/g, Broadcom 802.11 b/g, Bluetooth® 2.0 (opzionale)
il mio amico l'ha preso a dublino, mi pare che qua su tutti gli eshop che ho visto come wireless mettono solo broadcom. comunque ripeto anche con la BCM la compatibilità è buona

Shiba Ikumi ha detto...

Oddio, non vorrei che sembrasse che ho voglia di rompere le balle, ma non è un po' lento ad aprire firefox?

michelangelo giacomelli ha detto...

il video come scritto presenta un test di carico, tutte le operazioni sono state eseguite mentre stavo ricompilando le qt 4.5 vanilla e xvidcapture rallenta con il composite abilitato, quelle visto nel video sono le performance nel "caso peggiore" vedi te:)