domenica 9 dicembre 2007

j2me anche su leopard

Visto che in molti me lo chiedono ho buttato giù due righe su come impostare un ambiente di sviluppo j2me su Leopard.
Innanzi tutto c'è da dire che la sun non rilascia un wireless toolkit per osx, possiamo però utilizzare un emulatore di midp2 per venire incontro a questa carenza; in realtà mpowerplayer sdk fa molto di più, fornisce un implementazione di cdc 1.1 e midp 2.0 che permette di compilare midlet su osx tramite il compilatore java; utilizzando la versione 1.4.2, in quanto la 1.5.0 presenta problemi col preverifier. 
Inoltre in questo modo si può utilizzare l'amato xcode 3 anche per questo "sporco lavoro"; personalmente trovo xcode molto più leggero e funzionale di netbeans e eclipse.
L'SDK presenta anche un template per xcode che utilizza ant per compilare il progetto e lanciare l'emulatore, per non cambiare troppo il build-file in questa guida mi atterò alle impostazioni standard dell'sdk.
Per prima cosa è necessario scarica l'sdk dal sito: http://developer.mpowerplayer.com; scompattiamo quindi il contenuto dell'archivo nella nostro home. D'ora in avanti si va di command-line quindi lanciate il vostro terminale preferito (io adoro iterm):
$ sudo mkdir /Developer/Java
$ sudo mkdir /Developer/Java/Ant
$ sudo mkdir /Developer/Java/Ant/bin
$ sudo mv mpp-sdk /Developer/Java
$ sudo ln -s /usr/bin/ant /Developer/Java/Ant/bin

in pratica si crea le directory necessarie all'emulator e all'sdk e una directory necessaria al build-file di ant che cerca ant stesso in /Developer/Java/Ant/bin.
Ora è necessario copiare il template per xcode nella directory /Developer/Library/Xcode/Project Templates/Java/
$ sudo cp -R /Developer/Java/mpp-sdk/osx/xcode/template/Ant-based\ MIDlet\ Jar/ /Developer/Library/Xcode/Project\ Templates/Java/
a questo punto è necessario modificare leggermente il build.xml per fargli utilizzare la versione del compilatore java 1.4.2, quindi aprite con un editor o con xcode stesso build.xml, il file si trova sotto /Developer/Library/Xcode/Project Templates/Java/Ant-based MIDlet Jar, va modificata la riga 20 da:
<property name="java.classes.jar" value="/System/Library/Frameworks/JavaVM.framework/Classes/classes.jar">
a:
<property name="java.classes.jar" value="/System/Library/Frameworks/JavaVM.framework/Versions/1.4.2/Classes/classes.jar">
Questo piccolo accorgimento serve per utilizzare javac 1.4.2.
Adesso aprite xcode; nuovo progetto; Ant-based MIDlet Jar; e click su run per vedere xcode compilare la midlet e lanciare l'emulatore e vedere finalmente il classico hello world; versione "micro edition!".



Adesso avete un ambiente di sviluppo j2me anche su Leopard :)

NOTE:
Funziona solo su leopard, su tiger cambiano alcuni percorsi, al momento ho aggiornato tutte le macchine a osx 10.5.1 quindi non ho un tiger sotto mano per fare due prove.
Sicuramente cambia il percorso dei template di xcode 2 e non ricordo se ant era installato di default su tiger comunque cerco di aggiornare in settimana l'articolo per coprire anche tiger.

mercoledì 29 agosto 2007

Pc linux preinstallati

Visto la difficoltà di reperire macchine con sistema operativo gnu/linux pre-installato io ed alcuni miei colleghi pensavamo di dare via ad una iniziativa per la vendita di pc desktop con ubuntu, visto che abbiamo maturato una certa esperienza nel campo volevo discutere di eventuali prezzi-componenti, l'idea era di partire già a fine mese con due macchine precotte:

CPU: Intel Celeron 420 1.6Ghz 800fsb 512K Cache
Scheda madre: Asrock Conroe1333-D667 Chipset Intel 945GC
Memoria: Kingston 1GB DDR2-667
Scheda video: Intel Graphics Media Accelerator 950
Hard disk: Maxtor 160GB Sata2
Unità ottica: Masterizzatore DVD Dual Layer LG H44N 18x
Alimentatore: 500w
Dissipatore: Originale Intel
Sistema: Ubuntu Linux
Prezzo: 299,00 euro

CPU: Intel Core 2 DUO E2140 1.6Ghz
Scheda madre: Asus P5LD2-X
Memoria: 1GB DDR2-667 Kingston
Scheda video: Asus EN7300TC 512MB Silent
Hard disk: Maxtor 250gb sata2
Unità ottica: Masterizzatore DVD Dual Layer LG H44N 18x
Alimentatore: 500w
Dissipatore: Originale Intel
Sistema: Ubuntu Linux
Prezzo: 399,00 euro

giovedì 2 agosto 2007

semplicissimo effetto fiamma in gimp2

Vediamo come realizzare un semplice effetto fiammo in 4 passaggi, avviare gimp e realizzare una nuova immagine a sfondo bianco, poi utilizzare lo strumento "crea e modifica tracciati" per realizzare una serie di punte:cliccare quindi su "crea selezione da tracciato", presente nella finestra degli strumenti, e quindi riempire la selezione di bianco e lo sfondo di nero:quindi, filtri -> distorsioni-> increspature e utilizzare una increspatura di tipo "seno" con i seguenti valori, ampiezza: 7, periodo: 60 e quindi claccare su ok:
a questo punto: filtri -> sfumata -> sfocatura gaussiana:
e infine l'ultimo passo: selezioniamo il gradiente "german flag smooth", quindi filtri -> colori -> mappa > mappa gradiente:
semplice, semplice, no?

martedì 12 giugno 2007

Safari 3 Beta (anche per windows!)

Apple sta diventando ogni giorno che passa una compagnia di software? Non è una novità che quicktime e itunes girino su windows ma la notizia è scottante safari 3 disponibile per windows, safari è uno dei cavalli da battaglia di osx (ed è onestamente un ottimo browser) ma vederlo girare su windows lascia un po' perplessi... visto che adesso tiger gira su macchine intel e i software apple stanno approdando anche ad altri sistemi operativi... quanto manca ad apple per diventare una compagnia di software? la domanda è provocatoria ma per utenti mac affezionati l'abbandono dell'architettura powerpc e del supporto a classic sono sembrate un tradimento.
Vediamo adesso il nuovo Safari da vicino, una delle idee più cool è la nuova funzione di ricerca che mostra il testo cercato tramite un popup arancione molto gradevole inoltre la barra di ricerca è in linea direttamente sotto la barra degli strumenti occupa pochissimi pixel.

lunedì 7 maggio 2007

osx & screenshot


Dove è finito il mio Alt+Stamp? si chiedono molte persone appena preso un mac, spesso per lavoro o per divertimento è necessario catturare lo schermo o un parte di esso, osx permette ben 6 operazioni per la cattura dello schermo:
  1. Tasto Mela + Shift + 3, salva lo schermo in un file png posizionandolo sul desktop;
  2. Tasto Mela + CTRL + Shift +3, in questa variante invece di creare il file copia il contenuto dello schermo negli appunti;
  3. Tasto Mela + Shift +4 , cattura un'area di drag e la salva su un file png posizionato sul desktop, in pratica viene un mirino/puntino grigio, quindi tenendo premuto il tasto del mouse si trascina fino a creare un rettangolo grigio al rilascio del pulsante del mouse l'area viene salvata;
  4. Tasto Mela + CTRL + Shift +4, variante che consente di salvare l'area negli appunti;
  5. Tasto Mela + Shift + 4 + Barra spazio, ok questa vi piacerà, il puntatore del mouse assume la forma di macchina fotografica e consente di salvare una finestra, un menu, una toolba...
  6. Tasto Mela + CTRL + Shift + Barra Spazio +4, variante che invece di creare un file copia il tutto negli appunti, vi serviranno tre mani o l'aiuto di visnu' per compiere questa operazione.

si moltiplicano i browser per osx (free e non)


Essenzialmente esistono 4 motori per il rendering dei siti web: quello di microsoft utilizzato da explorer e outlook (e netscape per windows può utilizzarlo), mozilla gecko, khtml e il motore di opera utilizzato solo da questo ultimo browser.
Che il motore di mozilla abbia creato una miriade di figli era risaputo ma ultimamente stanno spuntando come funghi anche molti browser che utilizzano khtml (ok, webkit!).
  • Shiira, Omniweb e Safari utilizzano webkit
  • Mozilla Firefox e Camino utilizzano gecko
  • Opera è opera punto e basta.
Omniweb è un browser commerciale sviluppato da omnigroup: http://www.omnigroup.com/applications/omniweb/, ha di particolare una navigazione a schede che utilizza una vista laterale con le miniature è molto stabile ma veramente utile solo a risoluzioni alte e monitor dal 20'' in su...
Shiira è un browser opensource, http://hmdt-web.net/shiira/en, che si pone l'obbiettivo di creare un browser più usabile di Safari personalmente non l'ho trovato tanto stabile i continui crash rendono la navigazione impossibile
Camino, la potenza di mozilla lo stile del mac: http://www.caminobrowser.org/ in assoluto il mio preferito, molto più usabile di firefox, stabile e veloce.
Opera, il tutto in uno, http://www.opera.com spezzo una lancia anche a favore di questo browser che nella nuova versione presenta una comodissima funzionalità: appena si clicca su nuovo tab si apre una pagina con la miniatura aggiornata di 9 siti web impostabili da cui partire con la navigazione, include anche una chat irc, un client email e non scordiamoci che il browser del nintendo wii...